Seminario “Ciascuno a suo modo”: la disabilità come condizione esistenziale

Che cosa succederebbe se la disabilità non fosse più considerata uno stato deficitario rispetto alla salute, bensì una delle infinite possibilità della vita?

E se scoprissimo che libertà e felicità non dipendono dalla dotazione fisica e mentale, ma dalla nostra visione del mondo? Leggi tutto “Seminario “Ciascuno a suo modo”: la disabilità come condizione esistenziale”

Vivere in difesa

pauraChi di noi non ha mai avuto paura di qualcosa?

Nessuno: la paura è una delle emozioni fondamentali ed è naturale provarla.

Certo, spesso è fastidiosa: ci crea un malessere di varia entità, ostacola l’azione, può obnubilare la mente fino a impedirci di pensare a qualsiasi altra cosa.

Tuttavia la paura è anche un tratto positivo, evoluzionisticamente selezionato per consentirci di autoproteggerci di fronte a situazioni che potrebbero minacciare la nostra incolumità fisica e psichica. Leggi tutto “Vivere in difesa”

Intervista impossibile a un Counselor Filosofico

Intervista Counselor FilosoficoAvete mai ascoltato un’Intervista Impossibile a un Counselor Filosofico?

No?!

Allora ve la racconto io!

 

DOMENICA 21 OTTOBRE 2018, ore 9.30
Convegno ISFiPP

“La professione del Counselor Filosofico”
TORINO, Hotel Concord, via Lagrange 47

 

Se vi piace sentire cose noiose, non venite.

Se invece volete ascoltare qualcosa di diverso dal solito, mi trovate lì.

Vi aspettiamo io, Socrate, Edoardo Sanguineti, Italo Calvino e anche l’uomo di Neanderthal.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione qui.

Vincere il perfezionismo: qual è il contrario di assoluto?

Avete mai sentito l’affermazione proverbiale: “Il meglio è nemico del bene”?

Il suo significato è chiaro: inseguire una futura prestazione migliore ci fa perdere di vista quella buona già raggiunta. Portato all’estremo, questo atteggiamento induce a non accontentarci mai, a tendere continuamente verso un ideale di perfezione per sua natura irraggiungibile. Leggi tutto “Vincere il perfezionismo: qual è il contrario di assoluto?”