Bella domanda… eccomi!

Mi chiamo Ada Moretti.

Che dire di me?

Sono genovese di nascita (ma lombarda d’adozione) e da qualche tempo a questa parte la mia età ha preso il vizio di finire in “anta”.

Sono un’appassionata della mente umana nella sua creativa imperfezione.

Mi piacciono le persone a tutto tondo, gli incontri e i percorsi condivisi.

L’interesse profondo per lo studio dell’Uomo in ogni suo aspetto e potenzialità, che da sempre mi caratterizza, è il terreno su cui fiorisce la mia innata attitudine per le relazioni sociali.

Questa passione per l’essere umano trova probabilmente le sue radici nella professione dei miei genitori – l’uno neurologo e psichiatra, l’altra neuropsichiatra infantile – e nel tempo si è sviluppata in una visione dell’essere umano di ampio respiro, in grado di abbracciare mente e corpo, intelligenza ed emotività.

Ho coltivato queste dimensioni sia attraverso gli studi (prima classici e poi universitari, conclusisi con la laurea in Lettere) sia con la pratica delle arti marziali (karate shito-ryu e taijiquan) intese come disciplina sportiva e scuola interiore.

Anno dopo anno, l’esperienza dell’essere viva mi ha insegnato a calare nella realtà il mio imponente bagaglio di pensiero e di consapevolezza, eliminandone senza pietà gli aspetti più statici, temprandolo e rendendolo vivo e flessibile.

Incontrando la mia propensione alla comunicazione tutto ciò ha trovato una naturale possibilità espressiva, grazie alla quale ho potuto condividere il mio percorso con altre persone, insegnando e imparando, finché, a poco a poco, questa è diventata la mia attività prevalente.

Ho scelto perciò di intraprendere il percorso formativo per diventare Counselor Filosofico Professionista presso la Scuola Superiore di Counseling Filosofico di Torino, che afferisce all’Istituto Superiore di Filosofia, Psicologia e Psichiatria, conseguendone l’attestato finale nel 2017.

Ad oggi sto per giungere al traguardo della seconda laurea in Psicologia.

Ed è proprio da tutto questo che nasce l’idea di Viva-mente.

Conoscere se stessi e nutrire il proprio pensiero in modo costante e versatile consentono di vivere con apertura, curiosità e capacità di declinarsi in infinite dimensioni. Se non lo facciamo perdiamo qualcosa ogni giorno, ma se raccogliamo la sfida, ogni giorno conquisteremo una parte di noi stessi e della nostra vita.

È una scelta: farla sta ad ognuno di noi.

Salite a bordo!