Zeneïse

Questo è il mare, per i genovesi: qualcosa che inizia oltre l’orizzonte e, risalendo una creuza de mä, entra nella città e scorre all’interno delle sue vie, così come nelle vene di chi vi è nato. La vita di un genovese sa sempre di mare.

E l’animo dei genovesi ha il colore di questa canzone.

Mi sun zeneïse.

Creuza de mä – Fabrizio de André

Genova, incontro con “Le dita”: una finestra sull’editoria emergente

A Genova sono nata, ma non cresciuta: avevo pochi mesi quando i miei genitori si trasferirono in Lombardia. Le mie radici, però, sanno sempre di mare.

Ora che vivo ai piedi delle Prealpi e le mie giornate sono così piene da non lasciarmi neppure il tempo di respirare, per riportarmi nella mia città occorreva qualcosa di eccezionale, che meritasse funamboliche collocazioni di figli presso i nonni e un’organizzazione studiata al minuto secondo.

Ebbene, venerdì è accaduto l’impossibile: salita al volo su un Intercity, sono andata ad assistere all’evento editoriale genovese del gruppo “Le dita. E ne è valsa davvero la pena! Continua a leggere