Zeneïse

Questo è il mare, per i genovesi: qualcosa che inizia oltre l’orizzonte e, risalendo una creuza de mä, entra nella città e scorre all’interno delle sue vie, così come nelle vene di chi vi è nato. La vita di un genovese sa sempre di mare.

E l’animo dei genovesi ha il colore di questa canzone.

Mi sun zeneïse.

Creuza de mä – Fabrizio de André

Vivere “q.b.”

Avevo circa dieci anni quando ho cominciato ad appassionarmi alla cucina. Sarà stato l’esempio di mio nonno (che era il cuoco di casa) o forse la consapevolezza che il metro quadrato di fronte ai fornelli fosse l’unico luogo da cui i miei genitori si tenevano ben lontani; non so. Sta di fatto che cucinare mi piacque moltissimo fin da subito.

Continua a leggere

La vostra è una “viva-mente”?

Ci accompagna fedelmente in ogni momento della vita. Rende la nostra esistenza multidimensionale, arricchendola, colorandola di infinite sfumature, conferendole un sapore unico in ogni istante. Si nutre di molte cose diverse – caratteristica che le consente di sopravvivere in qualunque condizione, ma che rende anche necessaria un’accurata selezione dei “cibi” che le vengono offerti. È parte di noi, anche se a volte ci sembra curiosamente distaccata dal resto di noi stessi.

È la nostra mente.

Continua a leggere